Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Paura nel comprensorio sciistico ‘Carosello 3000' nel Comune di Livigno, in provincia di Sondrio, dove una bimba di 8 anni e una 32enne sono cadute da una seggiovia e sono gravi. L'episodio risale al pomeriggio di ieri, lunedì 8 aprile, quando la piccola, di nazionalità belga, si trovava insieme alla donna polacca, la sua accompagnatrice, sulle montagne lombarde, pare per seguire una lezione di sci, ed entrambe sono rimaste coinvolte in un incidente. Secondo le informazioni apprese, la bambina e la donna al momento dell'accaduto erano a bordo della seggiovia, che porta alla pista Rin, quando la piccola, che forse non era seduta in maniera corretta, sarebbe caduta nel vuoto, facendo un volo di circa tre metri. A seguirla anche la donna che era insieme a lei che avrebbe cercato di prenderla e salvarla. Tuttavia ogni tentativo è stato vano: entrambe sono cadute, davanti agli occhi spaventati degli altri passeggeri che affollavano la seggiovia.

Subito è scattato l'allarme ed è stata attivata la macchina dei soccorsi. Per entrambe è intervenuta l'eliambulanza: la bimba è stata trasportata con urgenza all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, mentre la donna all'ospedale Morelli di Sondalo. Arrivate nel nosocomio, sono state sottoposte alle cure dei medici necessarie al caso che hanno medicato traumi e ferite. La prognosi per entrambe è al momento riservata, a causa della caduta. Sul posto, insieme ai soccorritori, sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Livigno, che stanno seguendo il caso, e che hanno svolto gli accertamenti necessari per ricostruire la dinamica dell'accaduto. Sono in corso le indagini che serviranno a portare alla luce eventuali responsabilità.