A causa di una caduta mentre si trovava a bordo di un autobus, Letizia, Leti, 19 anni, riportò una lesione vertebrale che le provocò la paralisi della parte destra del corpo. In Texas, negli Stati Uniti, è stata sottoposta a una delicata operazione chirurgica che le ha ridato speranza. Ieri ha fatto i suoi "secondi primi passi" e ha deciso di esprimere tutta la sua gioia con un post pubblicato su Facebook: "Voglio gridare al mondo l’importanza di vivere con coraggio anche quando la difficoltà ti rende fragile! Ho cercato di vivere la malattia senza farmi sopraffare. Mi sono occupata di me stessa senza mai scendere dal posto di guida. Mi sono lasciata dirigere dall’intuito, quell’istinto che ti dice cosa fare quando tutti intorno ti dicono cose differenti.
Ho toccato il fondo con le dita ed ho sentito la forza della vita esplodere in me".

"Quella forza più testarda che avevo dentro fin da quando ero piccola che mi faceva danzare davanti allo schermo di un televisore spento. Grazie a chi ha creduto in me, all’intervento chirurgico, alle continue fisioterapie ed alla mia voglia di vivere e di vincere: oggi posso festeggiare con tutti voi! I secondi primi passi sono la cosa migliore che possano capitare nella vita, ti senti viva, alta e finalmente felice! Ste quattro ruote le sto allontanando e tra pochissimo le saluterò per sempre", le parole della ragazza.  I residenti di Roncobello, provincia di Bergamo, e di tutta la Val Brembana hanno dato una mano a Leti e alla sua famiglia attraverso la onlus “Sulle ali di un sogno”.