Profilo del centro di Mantova (Wikipedia)
in foto: Profilo del centro di Mantova (Wikipedia).

Sono 308 i comuni lombardi che domani riceveranno il premio per aver differenziato il maggior numero di rifiuti da Legambiente, nove in più dello scorso anno, per un totale di un milione e 661mila abitanti. Le città in questione, circa il 30 per cento della totalità regionale, sono riusciti ad abbattere la soglia dei 75 chili per abitante dei rifiuti che non possono in alcun modo essere riciclati, aiutando la Lombardia a raggiungere l'invidiabile quota del 70.8 per cento di differenziata, l'1,1 per cento in più del dato registrato lo scorso anno. Assente di lusso, ma giustificata, Milano, elogiata comunque dalla presidentessa di Legambiente Lombardia, Barbara Meggetto: "La città ha raggiunto un risultato straordinario arrivando al 65 per cento di raccolta differenziata. In questo campo è una delle metropoli europee che stanno facendo un salto di qualità importante". Ciononostante, per il momento, il capoluogo di regione non potrà vantare lo speciale riconoscimento poiché, per finire nella speciale classifica green, non basta aver superato il 65 per cento dei rifiuti riciclati, occorre raggiungere i 75 chili di spazzatura generica per abitante.

I dati dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale

Secondo i dati di Arpa (l'Agenzia regionale per la protezione ambientale), a portare la corona di provincia più verde è Mantova che raggiunge l'87,1 per cento di differenziata, superata solo da Bergamo in termini di quantità di comuni cosiddetti "rifiuti free": 59 contro i 57 mantovani. Il record è stabilito da Telgate, che fa segnare quota 91 per cento di riciclo, seguita da Albino con l'88,9 per cento. Sul gradino più basso del podio troviamo Cremona, con 43 comuni e il 78,2 per cento, la cui scia è seguita da Brescia (41 città, 76,4 per cento) classificatasi quarta.

Le altre province premiate

Buon risultato anche per la provincia di Milano, dove aumentano le città premiate (da 36 a 40), che hanno permesso di sfondare il muro del 65 per cento di livello di raccolra differenziata. Ottimi risultati anche per Varese (38 comuni premiati e 76,3 per cento di riciclata) e Monza e Brianza (18 e 75,6 per cento), mentre nel Lecchese non è stato assegnato alcun titolo nonostante il ragguardevole dato del 70,8 per cento di riciclo.