Brutale aggressione alla stazione di Lecco: due donne sono state prese a pugni senza motivo da un ragazzo di 24 anni. Come si vede anche in un video ripreso dalle telecamere di sicurezza della stazione, il ragazzo, originario del Togo ha prima spintonato giù dalle scale del sottopassaggio un ragazza di 18 anni, successivamente ha colpito in piena faccia con un pugno una signora di 55 anni. L'aggressore è stato subito individuato dalla polizia ferroviaria, che lo ha arrestato poco dopo sul piazzale esterno appena fuori dalla stazione mentre stava per salire su un autobus di linea. Il togolese è risultato essere irregolare sul territorio italiano e con diversi precedenti a suo carico. Il suo nome era già noto alle forze dell'ordine.

L'aggressore agli arresti, sarà sottoposto alla perizia psichiatrica

Il presidente del tribunale penale di Lecco Enrico Massimo Manzi ha subito convalidato l'arresto del giovane, con la disposizione degli arresti domiciliari fino al giorno dell'udienza, fissata per il 20 settembre. In questa data il 24enne sarà sottoposto a perizia psichiatrica, per accertare il suo stato di salute mentale. L'incarico di condurre la perizia in qualità di consulente tecnico è stato affidato a Giuseppe Giunta, specialista di Psichiatria della città di Lecco. L'aggressore, attualmente disoccupato, vive in città con la madre e la sorella da qualche anno.

Lo stato di salute delle due donne aggredite

In seguito alla violenta aggressione da parte del 24enne, entrambe le malcapitate sono state subito trasportate all'ospedale Manzoni di Lecco. La 18enne è stata dimessa con dieci giorni di prognosi, mentre l'altra donna aggredita ha dovuto passare la notte in ospedale sotto osservazione per poi essere dimessa la mattinata successiva con trenta giorni di prognosi e una diagnosi di trauma cranico commotivo.