Arrivano in Italia domattina, mercoledì 24 aprile, le reliquie di Santa Bernadette Soubirous, la giovane pastorella di Lourdes a cui secondo la Chiesa e i credenti apparve in più occasioni la Madonna. Le reliquie di Santa Bernadette, canonizzata da papa Pio XI nel 1933, arriveranno alle 11.15 all'aeroporto Orio al Serio di Bergamo a bordo di un volo Albastar in arrivo da Lourdes. Sul piazzale dello scalo bergamasco si terrà una cerimonia per salutare l'arrivo delle reliquie della Santa protettrice degli ammalati e patrona di Lourdes e dare il via al secondo pellegrinaggio italiano dopo quello del 2017. La prima tappa del pellegrinaggio sarà la Diocesi di Alessandria, in Piemonte, dal 27 al 30 aprile. Successivamente le reliquie della Santa viaggeranno in altre 33 Diocesi in tutta Italia fino alla tappa conclusiva di Albano Laziale in programma tra il 18 e il 22 agosto. Le reliquie saranno scortate dalle forze dell'ordine e accompagnate dal cappellano italiano di Lourdes, padre Nicola Ventriglia.

Quest'anno ricorrono i 175 anni dalla nascita e i 140 dalla morte di Santa Bernadette

Il 2019 è l'anno della Santa Bernadette: ricorrono infatti due anniversari, i 175 anni dalla sua nascita e i 140 anni dalla sua morte. Marie-Bernarde Soubirous nacque a Lourdes il 7 gennaio 1844 e morì a Nevers il 16 aprile 1879. Proprio a Nevers, nella cappella del convento delle Suore della Carità e dell'istruzione cristiana dove Bernadette si ritirò e morì è oggi esposto il suo corpo, visitato da circa mezzo milione di pellegrini ogni anno. La storia di Bernadette è naturalmente legata alle 18 apparizioni della Madonna nella grotta in cui oggi sorge il Santuario di Lourdes, uno dei luoghi religiosi più visitati al mondo (terzo tra i santuari cristiani). Il Santuario è dedicato alla Nostra Signora di Lourdes, appellativo della "bella signora" che la giovane pastorella riferì di aver visto 18 volte tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858, quando Bernadette aveva solo 14 anni.