Il Comune di Milano assume a tempo indeterminato. Sono 201 i posti di lavoro offerti da Palazzo Marino ai giovani diplomati o laureati che stanno cercando un'occupazione a tempo indeterminato. Il bando di concorso è stato aperto il 31 ottobre per cercare profili professionali che occupino il ruolo di istruttore dei Servizi Amministrativi, contabili, categoria C e posizione economica 1. Gli interessati avranno la possibilità di candidarsi al bando fino alle ore 12 di venerdì 29 novembre.

Le indicazioni del bando

I requisiti per poter aderire al bando sono specificati in un elenco che si può trovare sul sito internet del Comune di Milano. Tra i requisiti richiesti ci sono la maggiore età, il possesso della cittadinanza italiana o di quella di un altro Stato dell'Unione Europea e il fatto che il candidato non abbia alle spalle condanne penali o provvedimenti definitivi del Tribunale. i candidati inoltre non devono essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, non devono essere stati esclusi dall'elettorato attivo o licenziati da una pubblica amministrazione per cause di insufficiente rendimento e infine non devono presentare limitazioni psico fisiche che possano condizionare in qualche modo la loro attività lavorativa. L'amministrazione comunale ci tiene a specificare che sarà garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro. Per quanto riguarda il titolo di studio è necessario aver conseguito un diploma di scuola secondaria di secondo grado rilasciato da istituti riconosciuti a norma dell'ordinamento scolastico riconosciuto dallo Stato.

Il Comune di Milano assume: lo stipendio

Nel bando del Comune di Milano si leggono anche le disposizioni in materia di trattamento economico. Lo stipendio iniziale previsto per la categoria C, posizione economica 1 è di 20.344,07 euro lordi all'anno. Verranno regolarmente retribuite inoltre la tredicesima mensilità, l'indennità di comparto e ogni altro elemento accessorio previsto dal contratto di lavoro. Tutte le informazioni si possono trovate sul sito del Comune di Milano.