Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Dopo un viaggio lungo quasi 24 ore due orsi bruni di 16 e 15 anni sono giunti finalmente in quella che sarà la loro nuova casa, l'Osservatorio ecofaunistico alpino di Aprica in provincia di Sondrio. Sono stati sequestrati in Bulgaria a un allevatore e a un circo dopo che diverse segnalazioni avevano fatto emergere le condizioni di malessere nelle quali vivevano i due animali, per questo si è prima deciso per il sequestro e poi per il trasferimento in un luogo adeguato per garantire il loro "benessere animale". E così i due ore, una femmina e un maschio, da oggi potranno chiamare casa la Valtellina.

Due nuovi orsi in Valtellina: erano tenuti in cattive condizioni

È qui che l'Osservatorio ha infatti messo loro a disposizione un'area di circa un ettari dove sono presenti grotte in cui potersi riparare, un ampio laghetto e un pascolo dove potranno mangiare e trascorrere in tranquillità l'ibernazione invernale. Il direttore dell'Osservatorio, Bernardo Pedroni, con il sindaco Dario Corvi e il direttore del Parco delle Orobie Valtellinesi ha organizzato il trasferimento con un'equipe di veterinari specializzati: il lungo viaggio è avvenuto su un mezzo climatizzato e in modo da rendere il meno traumatico possibile il cambio di habitat.