L’auto dopo l’incidente sull’A21
in foto: L’auto dopo l’incidente sull’A21

Alessandro De Cello, 71 anni, e Silvia Rizzo, 76 anni, sono loro le vittime del drammatico incidente avvenuto lungo l'autostrada A21 Torino-Piacenza-Brescia nei pressi di Stradella nel Pavese: i due erano a bordo della propria auto, una Dacia Duster quando sono usciti fuori strada finendo in un burrone. Per i due, marito e moglie, non c'è stato nulla da fare, sono morti sul colpo. L'incidente è avvenuto nella giornata di domenica 11 agosto intorno alle 15 all'altezza del chilometro 119 della corsia Nord, tra le uscite di Stradella e Casteggio, in provincia di Pavia: sulla dinamica indagano ora gli agenti della polstrada di Alessandria, intervenuti per i rilievi del caso al momento dell'incidente.

Incidente A21: forse un malore alla base dello schianto

L'auto si trovava in una scarpata ai lati dell'autostrada, secondo una prima ricostruzione non ci sono altre auto coinvolte e la Dacia dei due coniugi avrebbe sbandato improvvisamente finendo prima per schiantarsi contro il guardrail, distruggendolo e poi, per uscire fuori strada. Dopo essersi ribaltata su se stessa, l'auto ha terminato la propria corsa in un campo vicino contro la rete di protezione dell'autostrada. Sul posto sono accorsi immediatamente i soccorritori del 118 allertati da alcuni automobilisti che hanno assistito all'incidente: tre le ambulanze giunte da Stradella, Voghera e Pavia, purtroppo però i due coniugi erano già morti e il personale medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Marito e moglie entrambi residenti a Torino sono stati estratti dalle lamiere della loro auto dai vigili del fuoco mentre la vettura è stata recuperata poco dopo.