Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un drammatico incidente sul lavoro si è consumato poco fa in provincia di Bergamo dove un ragazzo di 29 anni ha perso la vita all'interno di un'area industriale: secondo le prime informazioni sembra che la vittima sia un operaio al lavoro nel complesso industriale di via Ninola a Calcinate in provincia di Bergamo. È qui infatti che si sarebbe verificato l'incidente mortale: la dinamica non è ancora chiara ma la morte sarebbe avvenuta per schiacciamento: l'allarme è scattato intorno alle 15.30 quando è stato chiesto l'intervento dei soccorritori. Sul posto si sono precipitato un'ambulanza della Croce Rossa di Urgagnano e un elisoccorso, purtroppo però per il giovane operaio non c'è stato nulla da fare e il personale medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Operaio morto a Calcinate: schiacciato da una pedana durante alcuni lavori

Poco dopo l'incidente sono giunti anche i tecnici dell’Ats e i carabinieri di Calcinate e Bergamo per cercare di ricostruire quanto accaduto e capire se siano state rispettate le norme di sicurezza necessarie: secondo una prima ipotesi sembra che il 29enne sia rimasto schiacciato da una pedana durante un lavoro di manutenzione, così come riportato da Areu, l'Azienda regionale emergenza urgenza.

La giovane vittima abitava a Cortenuova, in provincia di Bergamo, ed era dipendente della ditta ‘GB Trasporti' di Calcinate, che ha la gestione dell'officina di riparazione e manutenzione della ditta Italtrans, teatro dell'infortunio mortale. Durante l'operazione di riparazione di un ‘soffione' (una sospensione pneumatica della motrice di un camion in manutenzione) il lavoratore era proteso tra la ruota della motrice e il pianale. Per cause ancora da accertare, è venuta meno la pressione che teneva sollevato il pianale, determinando così lo schiacciamento del lavoratore tra la ruota e il pianale stesso. L'automezzo è stato sequestrato.