Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Tragedia nel Bresciano, dove un'auto ha travolto e ucciso due ciclisti. Secondo le informazioni apprese, le vittime sono due uomini sulla sessantina, dei quali non è ancora stata resa nota l'identità. Il sinistro è avvenuto nel pomeriggio di oggi, sabato 14 dicembre, lungo la strada che da Pontevico porta a Verolanuova, all'altezza del cimitero. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, al vaglio delle forze dell'ordine intervenute per le verifiche di rito. L'automobilista, un uomo di quarant'anni, ha raccontato di essere rimasto all'improvviso accecato dal sole e di non aver visto i due ciclisti. Sottoposto all'alcol test è risultato positivo venendo così indagato per omicidio stradale.

Auto travolge e uccide due ciclisti

I due ciclisti erano in strada e stavano pedalando a bordo delle bici, approfittando della giornata di sole, dopo l'ondata di maltempo dei scorsi giorni. Improvvisamente, per cause non note e ancora in corso d'accertamento, l'auto guidata dal quarantenne li ha travolti, trascinandoli per diversi metri. L'impatto è stato molto violento: i due sono stati sbalzati dalla sella e sono finiti riversi sull'asfalto. A dare l'allarme il conducente del veicolo e gli automobilisti di passaggio, che, preoccupati per le condizioni di salute dei due ciclisti, parse fin da subito molto gravi, si sono fermati a prestare soccorso, dopo aver richiesto l'intervento urgente di un'ambulanza.

Due ciclisti morti sul colpo nel Bresciano

Sul posto, ricevuta la telefonata d'emergenza, è intervenuto il personale sanitario del 118. Inutile l'intervento dei paramedici, arrivati in ambulanza sirene spiegate. Per le vittime dell'incidente non c'è stato purtroppo nulla da fare se non constatarne il decesso, sopraggiunto a causa dei gravi traumi e delle ferite riportate che non gli hanno purtroppo lasciato scampo. Inevitabili i disagi alla circolazione, il tratto di strada interessato dal sinistro è stato temporaneamente chiuso per agevolare le operazioni e consentire il passaggio dei mezzi di soccorso. Terminati i rilievi scientifici e gli accertamenti del medico legale, le salme sono state trasferite in obitorio e la circolazione è tornata alla normalità.