Lo scooter del sindaco Gori in fiamme (Foto di Olbianova.it)
in foto: Lo scooter del sindaco Gori in fiamme (Foto di Olbianova.it)

Disavventura in vacanza per il sindaco di Bergamo Giorgio Gori. Il politico del Pd, che quest'anno è stato rieletto per il secondo mandato come primo cittadino della città orobica, in questi giorni è in vacanza con la sua famiglia a Porto Rotondo, frazione del comune di Olbia che è una delle più rinomate località turistiche della Sardegna. Nella mattinata di oggi, lunedì 19 agosto, secondo quanto riporta la testata locale "Olbianova.it" il sindaco bergamasco stava percorrendo con il suo scooter una nuova rotatoria vicino all'aeroporto di Olbia quando il mezzo ha preso improvvisamente fuoco per cause da accertare. Gori fortunatamente è rimasto illeso: è sceso dallo scooter in fiamme e ha chiamato i vigili del fuoco di Olbia, che hanno spento il rogo. Lo scooter è però andato completamente distrutto nell'incendio, così come gli oggetti contenuti nel bauletto, tra cui a quanto pare vi era anche un personal computer.

Gori è rimasto illeso: lo scooter distrutto dalle fiamme

Per il sindaco, marito di Cristina Parodi e con una lunga carriera da manager e produttore televisivo alle spalle, tanto spavento ma nessuna conseguenza a livello fisico. Proprio nella mattinata di oggi dalla sua pagina Facebook Gori aveva lanciato l'idea di dedicare un monumento a Bergamo alla memoria di Felice Gimondi, il grande campione del ciclismo scomparso venerdì per un malore mentre era in vacanza in Sicilia all'età di 76 anni.