Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un ragazzo di 31 anni è morto nella tarda mattinata di oggi, martedì 4 febbraio, a causa di un incidente in montagna avvenuto sulla Grigna, massiccio alpino che sorge in provincia di Lecco. La vittima, stando a quanto ricostruito al momento, era in compagnia di altri due appassionati della montagna e stava scalando il Canale della Fiamma sulla parete ovest della Grigna settentrionale, a cavallo tra il lago di Como e la Valsassina. Attorno alle 11 l'alpinista è precipitato per cause da accertare sotto gli occhi dei due compagni di cordata, cadendo nel vuoto per circa 200 metri. Un volo che purtroppo si è rivelato fatale per il 31enne, morto a causa dei traumi riportati.

La salma recuperata con l'ausilio di un elicottero

Subito dopo l'incidente i due amici della vittima hanno allertato i soccorsi: l'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto un elicottero, alzatosi in volo da Como. Quando i soccorritori del 118 sono riusciti a individuare il corpo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 31enne. Le operazioni di recupero della salma, alle quali hanno partecipato anche i tecnici della XIXesima delegazione lariana del soccorso alpino, si sono rivelate molto difficoltose per via del forte vento che sta spazzando nella giornata odierna buona parte della Lombardia. La salma alla fine è stata recuperata: sono stati tratti in salvo anche i due compagni di scalata della vittima, della quale non sono ancora state comunicate le generalità.