Paura questa mattina all'alba tra i viaggiatori che in stazione Centrale a Milano hanno visto che del fumo nero alzarsi dai binari: la densa e alta colonna di fumo ha praticamente invaso parte della rete ferroviaria allarmando pendolari e addetti ai lavori. Sul posto sono intervenuti immediatamente i vigili del fuoco allertati dal personale della stazione: la causa risiederebbe in un incendio sviluppatosi nella vicina via Sammartini. Sei i mezzi dei vigili del fuoco accorsi per domare le fiamme sprigionatesi all'interno di un capannone nella strada adiacente allo scalo ferroviario. Le alte fiamme avrebbero infatti provocato la colonna di fumo nero poi visibile anche in stazione: ad andare a fuoco un capannone, precedentemente utilizzato come mercato del pesce. I vigili del fuoco hanno dato il via alle operazioni di spegnimento delle fiamme che sono andate avanti per diverso tempo e si sono concluse alle prime ore del mattino.

Incendio in via Sammartini: a fuoco capannone, ex mercato del pesce

Intanto sono state tante le chiamate pervenute alle forze dell'ordine e ai soccorritori di chi ha visto il fumo provenire dalla stazione Centrale: la densa colonna di fumo nero infatti era visibile anche a parecchi chilometri di distanza, fino a piazzale Loreto. Mentre sono accorse anche le forze dell'ordine per cercare di ricostruire quanto accaduto e individuare le cause del rogo, al momento secondo quanto riportato dai vigili del fuoco non ci sono persone ferite, anche se secondo quanto ti apprende sembra che il capannone, ormai in disuso, fosse spesso utilizzato come riparo da parte dei clochard in cerca di un tetto per la notte. Per questo stanno continuando gli accertamenti da parte dei vigili del fuoco per accertare che nessuno sia rimasto coinvolto nel vasto incendio.