È morto cercando di spegnere quelle fiamme che stavano divorando la loro di casa di San Sebastiano, frazione di Lumezzane, in provincia di Brescia, l'uomo di 57 anni trovato morto questa mattina all'alba. I vigili del fuoco hanno recuperato il suo cadavere poco dopo le 5.30 quando sono accorsi in via Tito Speri per domare l'incendio sviluppatosi nell'appartamento: le fiamme, domate, hanno portato alla luce il corpo purtroppo senza vita dell'uomo classe '62 accorso in soffitta per cercare di domare quell'incendio prima che avvolgesse l'intera casa. Un atto di coraggio forse anche per tutelare la moglie e la figlia, con lui in casa in quel momento, e come lui svegliate dall'incendio: le due donne sono riuscite fortunatamente a mettersi in salvo e sono state soccorse dai sanitari del 118. Non avrebbero riportato ferite ma sarebbero in stato di shock.

Si indaga per capire le cause dell'incendio

I vigili del fuoco sono giunti immediatamente sul posto da tre distaccamenti: Brescia, Gardone Valtrompia e da altri distaccamenti vicini. L'intervento è stato fondamentale per porre fine all'incendio e spegnere le fiamme: secondo una prima ipotesi, il rogo si sarebbe sviluppato al terzo piano dell'abitazione, all'interno del solaio. I motivi però sono ancora da accertare. I rilievi e le indagini sono stati affidati ai carabinieri della compagnia locale che dovranno chiarire e ricostruire quando accaduto. La salma dell'uomo invece, recuperata, è stata consegnata alle autorità e messa a disposizione della magistratura.