I vigili del fuoco in azione (foto: "Montagne & Paesi News")
in foto: I vigili del fuoco in azione (foto: "Montagne & Paesi News")

Momenti di paura a Bergamo, dove un incendio è divampato questa mattina all'interno dell'Ospedale papa Giovanni XXIII. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Bergamo e Albino, tre squadre con autoscala e idranti. Le fiamme sono ora sotto controllo. Una paziente del reparto di psichiatria è rimasta uccisa nel rogo. La donna, una 20enne ricoverata nel reparto, è stata trovata carbonizzata all'interno della sua camera. Almeno altre sette persone sono rimaste intossicate.

Incendio all'ospedale Papa Giovanni XIII di Bergamo: evacuati pazienti, morta una donna

Ancora da chiarire le cause dell'incendio, divampato attorno alle 10 di oggi, martedì 13 agosto, al terzo piano della Torre 7 dell'Ospedale papa Giovanni XXIII. Stando alle prime informazioni potrebbe essere stata proprio la paziente deceduta ad appiccare il fuoco. I vigili del fuoco infatti non escludono che all'origine del dramma ci sia un atto autolesionista.

Secondo quanto riferito dall'Azienda regionale emergenza urgenza (Areu), gli altri i pazienti presenti nel reparto interessato sono stati evacuati e la situazione è sotto controllo. Sono 67 in tutto le persone evacuate. I vigili del fuoco avevano comunicato su Twitter che durante le operazioni era stato "rinvenuto un corpo di una persona priva di vita". Anche Areu aveva confermato il coinvolgimento di una persona.

"La Direzione e tutto il personale – si legge in una nota dell'ospedale – sono profondamente scossi e addolorati da quanto è accaduto. Un'indagine interna è già stata avviata, offrendo massima collaborazione agli inquirenti".