Un incendio è scoppiato a Segrate nel pomeriggio di oggi in un deposito di un rottamaio a Redecesio, alle porte di Milano: ad andare in fiamme sarebbero state alcune vetture che si trovavano nel deposito di via Trento in attesa di essere demolite. Sul posto sono intervenuti immediatamente i vigili del fuoco con quattro squadre e la polizia locale di Segrate: chiuse le strade di accesso alla zona e messo in sicurezza il perimetro per evitare che qualcuno potesse avvicinarsi. Intanto mentre proseguono le operazioni di spegnimento delle fiamme, un'alta e nera colonna di fumo si è alzata in cielo in pochi minuti in cielo, attirando l'attenzione di tantissimi cittadini non solo del comune di Segrate. Il denso e scuro fumo è infatti visibile a distanza di chilometri e anche dalla città di Milano. Al momento secondo quanto riferito dal sindaco di Segrate Paolo Micheli non ci sarebbero feriti: in via Trento sono comunque giunte due ambulanze del 118 in caso di evenienza.

L'allarme del Sindaco: tenete chiuse le finestre

"Consigliamo ai cittadini di chiudere tutte le porte e finestre delle proprie case e preferibilmente di allontanarsi dal luogo per evitare di respirare i fumi fino a che non si saranno diradati", si legge nella nota diramata dal primo cittadino attraverso un post su Facebook. L'incendio, secondo le prime informazioni, si è sviluppato intorno alle 16 e sarebbe nato da alcune vetture pronte alla demolizione e impilate come si è soliti nei depositi e poi avrebbe attaccato anche una cascina vicina. Sono molti i cittadini del comune alle porte di Milano che, preoccupati, stanno chiedendo informazioni sull'eventuale presenza di gomme o copertoni in fiamme. "Ero nei pressi del luogo dell'incendio e ho sentito scoppi e botti – scrive un cittadino su Facebook – ho paura che siano andati a fuoco anche serbatoi di benzina". "Spero che dopo l'incendio ci sia la bonifica dell'intera area", scrive qualcun altro, mentre c'è chi si domanda se la nube di fumo sia tossica e nociva. Ma al momento in merito all'eventuale tossicità dei fume non è stata ancora resa nota alcuna comunicazione.