Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

La Lombardia è la regione dove nel 2019 si è svolto il maggior numero di operazioni antidroga, con un totale di 4.915 operazioni, il 19 per cento di quelle eseguite a livello nazionale, soprattutto in relazione a cocaina, hashish e marijuana. Ma aumenta in modo preoccupante anche la presenza delle droghe sintetiche. A confermarlo sono i dati della “Relazione Annuale” della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga.

In Lombardia oltre la metà delle droghe sintetiche sequestrate in Italia

Sempre in Lombardia si collocano il 9,89% delle sostanze sequestrate e il 14,02% delle persone segnalate all’autorità giudiziaria. In questa regione è stato sequestrato il 4,96% di tutta la cocaina sequestrata a livello nazionale, il 28,46% dell’eroina, il 13,65% dell’hashish, il 6,92% della marijuana, il 3,99% delle piante di cannabis, il 58,08% delle droghe sintetiche (rinvenute in polvere kg) e il 7,88% (confezionate in dosi).

Aumentano i sequestri di cocaina

Per quanto riguarda la cocaina, si registrano aumenti consistenti rispetto al 2018. In Lombardia si è registrato un incremento del 61,01% della cocaina sequestrata. Per quanto riguarda l'eroina, pur con un calo del 18,54% rispetto all'anno precedente il quantitativo sequestrato è il più alto a livello nazionale, con 174,97 kg. In diminuzione del 67% l'hashish sequestrato, ma la Lombardia resta la terza regione italiana per quantità (1.269 kg). Sono invece 1.561,82 kg di marijuana sottratti alla criminalità. Ma è nel settore delle droghe sintetiche che la Lombardia ha il triste primato nazionale. Rispetto all'anno precedente l'aumento della quantità di droga in polvere sequestrata è del 102% (da 29 a 59 kg) e per dosi del 40,85% (da 2.903 a 4.089 kg). Per pastiglie sequestrate la Lombardia è superata solo da Toscana e Lazio.

Secondo posto per persone denunciate dopo il Lazio

Sono 4.893 le persone denunciate per droga in Lombardia nel 2019 (calo del 2,70%), al secondo posto dietro il Lazio, con la più alta incidenza di cittadini stranieri (2.934) in prevalenza di nazionalità marocchina, albanese, gambiana e tunisina. Anche per quanto riguarda i decessi, la Lombardia è tra le aree più colpite. Sono 37 le persone che hanno perso la vita a causa della droga. Guardando agli ultimi dieci ultimi dieci anni, la regione più colpita in senso assoluto è stata il Lazio con 410 decessi, seguita da Campania (354), Emilia Romagna (351), Toscana (340), Piemonte (300), Veneto (261) e Lombardia (240).

Il 50 per cento dei sequestri eseguito a Milano

Per quanto riguarda la distribuzione provinciale, a Milano è stato registrato il 50,47% delle sostanze sequestrate in peso a livello regionale, il 25,45% a Varese, l’8,41% a Brescia, il 5,40% a Pavia, il 3,84% a Bergamo, il 2,51%% a Como, l’1,31% a Lodi, lo 0,99% a MonzaBrianza, lo 0,80% a Mantova, lo 0,41% a Lecco, lo 0,33% a Cremona e lo 0,07 a Sondrio.