Artur Milaqi scortato dagli agenti del Scip
in foto: Artur Milaqi scortato dagli agenti del Scip

Era stato arrestato lo scorso febbraio con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio, e ora è stato estradato in Italia. Secondo quanto emerso dalle indagini il 32enne albanese Artur Milaqi sarebbe il capo, promotore e organizzatore di un vero e proprio sodalizio criminale che introduceva in Italia carichi di cocaina provenienti dalla Colombia. L'arresto dell'uomo avvenuto a Durazzo, in Albania, dove era stato raggiunto da un mandato d’arresto europeo a seguito dell’Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Brescia è giunto nell'ambito della maxi operazione denominata Metropolis.

Stando a quanto appurato dagli investigatori Milaqi era colui che manteneva i contatti con i fornitori e gestiva le fasi di import della cocaina che passava dall'Olanda, il tutto grazie all'aiuto di complici. Erano questi ultimi infatti a occuparsi della distribuzione della droga che avveniva perlopiù nel territorio del Bresciano. Sono stati i riscontri e le attività tecniche dei carabinieri di Brescia insieme con il Servizio per la cooperazione internazionale di polizia a permettere l'individuazione e la successiva cattura del 32enne. Milaqi è giunto in Italia questa mattina, scortato dagli Agenti SCIP, il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Criminalpol: l'uomo sarà trasferito immediatamente in carcere.