349 CONDIVISIONI
22 Gennaio 2017
16:19

Il corpo del terrorista di Berlino è da un mese in un obitorio. E nessun parente lo vuole

A un mese dal fatto la salma del terrorista di Berlino è ancora in un obitorio sotto sequestro. E nessun parente si è fatto vivo per i funerali.
A cura di Redazione Milano
349 CONDIVISIONI

La salma di Anis Amri, il terrorista autore della strage di Berlino, ucciso dalla polizia durante un controllo a Sesto San Giovanni lo scorso 23 dicembre, è incredibilmente ancora all'obitorio in Italia. La strana vicenda ruota tutta intorno alla necessità di ulteriori indagini. Il corpo dell'uomo è infatti sotto sequestro da parte dell'Autorità giudiziaria italiana e non può essere rimpatriato o affidato ai parenti (che comunque non si sono fatti avanti) per il funerale. Gli inquirenti non escludono che tra gli altri accertamenti su Amri ci possano essere esami tossicologici per sapere se l'uomo consumava regolarmente cocaina e ecstasy e per verificare se durante l'attacco fosse magari anche sotto effetto di droghe.

349 CONDIVISIONI
Alluvione Marche, ritrovata nel fango l'auto di Brunella Chiu
Alluvione Marche, ritrovata nel fango l'auto di Brunella Chiu
8.622 di V.M. Straka
Prof ucciso a scuola a Melito, la famiglia:
Prof ucciso a scuola a Melito, la famiglia: "Una barbarie, siamo senza parole"
173.655 di Peppe Pace
I funerali di Alika, l'ambulante ucciso a Civitanova, i familiari:
I funerali di Alika, l'ambulante ucciso a Civitanova, i familiari: "Vogliamo giustizia"
725.264 di Beppe Facchini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni