Piera Sala compirà domenica 110 anni. La nonnina milanese è la tredicesima persona più anziana d'Italia. Fino a qualche anno fa festeggiava il compleanno con la sorella Alessandra, scomparsa all'età di 103 anni. Dieci anni fa, in occasione del compleanno centenario, a Pierina venne consegnata la medaglia d'oro dal Comune di Milano.

Piera Sala, compleanno da record a 110 anni

Piera è nata a Fara Gera d'Adda, in provincia di Bergamo, il 28 giugno 1910. All'età di venti anni si era trasferita a Milano dove con il marito Enrico Ronchi aprì la posteria Sala Ronchi, un negozio di alimentari in piazza Belloveso a Niguarda, per poi trasferirsi in via Monterondo. Tra i suoi nipoti anche Roberto Camagni, vicensindaco di Milano nella giunta guidata da Pillitteri.

"Il mio segreto? È il lavoro"

L'ultracentenaria ha raccontato la sua vita in un'intervista al Corriere della Sera. Il suo segreto, ha spiegato, è il lavoro. "Ho amato il mio lavoro. Mi ha fatto stare bene. Mi piaceva il contatto con i clienti, mi piaceva ascoltarli. Si fidavano perché ogni frase che mi entrava non usciva più. Non spifferavo i segreti di qualcun altro".

Le vacanze in Trentino e il pellegrinaggio iniziato dal padre

Anche se gli anni passano, e nonostante la pandemia (che non l'ha preoccupata troppo) Piera non rinuncia alle sue abitudini. Da oltre 50 anni trascorre le vacanze nel Trentino Occidentale e non rinuncia al rito del pellegrinaggio al santuario della Madonna Addolorata a Arcene, iniziato nel 1918 con il padre Cesare al ritorno dalla prima guerra mondia