immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

La notte di Hallowen ha costretto i volontari e i soccorritori che lavorano sulle ambulanze agli straordinari. In Lombardia ci sono state numerose segnalazioni al 118 per arginare criticità di vario tipo. L'abuso di sostanze alcoliche è stato di gran lunga il problema più diffuso, sopratutto tra i ragazzi in cerca di divertimento in occasione della notte di festa . Dall'Azienda regionale emergenza e urgenza arriva la conferma che nella notte a cavallo tra giovedì 31 ottobre e venerdì 1 novembre sono stati necessari numerosi interventi per incidenti, risse, e altre situazioni di potenziale pericolo.

Boom di segnalazioni Brescia e dintorni

Tassi etilici pericolosi ed eccessi. La notte di Halloween per tanti giovani e giovanissimi è stata l'occasione per ubriacarsi e perdere il controllo. Nella sola provincia di Brescia si contano almeno una dozzina di casi di ragazzi soccorsi dal 118 per emergenze legate all'abuso di alcolici. Già nel pomeriggio, intorno alle 16.38, un ragazzo di 21 era stato soccorso a Brescia per un'intossicazione etilica. Tra le tante segnalazioni anche quella di una ragazzina di 14 anni, per cui verso l'1.30 di notte è stato necessario l'intervento dei mezzi di soccorso in una discoteca di Lonato. Sul totale degli interventi, oltre la metà ha riguardato minorenni, come nel caso dei due sedicenni soccorsi in Corsetto Sant'Agata a Brescia, o della diciassettenne trovata ubriaca in zona castello.

Rissa in provincia di Mantova

Intorno alle 18.30 di giovedì 31 ottobre tre uomini di origine marocchina hanno dato vita a un'accesa discussione che si è poi trasformata in una violenta rissa. É successo a Poggio Rusco, in provincia di Mantova, proprio quando tanti bambini si trovavano per le vie del centro a festeggiare la festa di Halloween. I protagonisti di questa vicenda sono stati arrestati per rissa e poi portati in ospedale a Pieve di Coriano: due sono stati dimessi con prognosi di dieci giorni, mentre il terzo, che è ancora piantonato in ospedale, dovrà scontare almeno trenta giorni di prognosi.

Le motivazione che hanno portato agli atti di violenza tra i tre uomini non sono ancora del tutto chiare: quello che è stato ricostruito fino a ora è che durante la colluttazione sono volate sedie e tavolini che si trovavano all'esterno di un bar nel centro cittadino. L'intervento dei carabinieri del Norm di Gonzaga e della stazione di Felonica Po ha scongiurato l'aggravarsi della situazione.