Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Dovrà rispondere dell'accusa di duplice omicidio stradale il motociclista 47enne, M.D. le sue iniziali, che a Ferragosto ha travolto e ucciso madre e figlio in via Lamarmora a Brescia. L'uomo è risultato positivo sia all'alcol test che al drug test, circostanze che quindi costituiscono una seria aggravante all'accusa principale. Rimasto ferito anche lui nell'incidente, l'uomo è tuttora ricoverato in stato di arresto alla Poliambulanza di Brescia. Oggi sosterrà l'interrogatorio di garanzia e sarà difeso d'ufficio dall'avvocato Aldo Belitti. Il centauro è stato arrestato in seguito all'emissione di un'ordinanza chiesta dal sostituto procuratore Marzia Aliatis, che sta coordinando le indagini sull'incidente.

Mauro Rossi, 66 anni, e Annina Breggia, sua mamma, di 93. Questi i nomi delle due vittime, presi in pieno dalla motocicletta del 47enne mentre si trovavano a pochi passi da casa. L'uomo è morto praticamente sul colpo, mentre l'anziana è deceduta poche ore dopo in ospedale. Alle 9 di questa mattina all'Ospedale Civile i medici legali incaricati hanno invece avviato l'autopsia sul corpo delle vittime e le analisi dei campioni di sangue ed urine dell'uomo arrestato. Stando alle prime ricostruzioni, il 66enne stava attraversando la strada sulle strisce pedonali con la madre anziana quando è stato preso in pieno dalla motocicletta.