Sul suo profilo Facebook, al di là delle tante foto con la sua famiglia, si possono trovare anche molti scatti da cui si evincono quelle che erano le sue più grandi passioni: la mountain bike e le moto. La seconda, purtroppo, ha tradito Danilo Ziranu, che per tutti (e anche sui social) si faceva chiamare "Sardokan". Un omaggio alle sue origini sarde, anche se da tempo l'uomo, che aveva da poco compiuto 41 anni, risiedeva a Bedizzole, in provincia di Brescia. Nel Bresciano, a Gargnano sul lago di Garda, è avvenuto anche l'incidente stradale che è costato la vita al 41enne, morto praticamente sul colpo nel pomeriggio di ieri, lunedì 17 giugno.

L'incidente in corrispondenza di una curva: è morto sul colpo

Attorno alle 16.45 Danilo stava percorrendo in sella alla sua moto la strada provinciale 9. Con lui si trovava anche un amico motociclista. In corrispondenza di una curva il 41enne ha perso per cause da accertare il controllo della sua due ruote ed è finito contro il guard rail. L'impatto è stato molto violento: l'amico che era con lui ha subito chiamato i soccorsi e l'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto un'ambulanza e anche un elicottero. Ma purtroppo per il 41enne non c'era ormai più niente da fare: Danilo è morto sul colpo a causa dei gravi traumi riportati. La sua salma si trova ancora in obitorio, anche se non è ancora chiaro se verrà eseguita l'autopsia. Solo dopo la decisione dei magistrati si potrà conoscere la data dei funerali: a piangerlo, oltre agli amici e al resto dei parenti, saranno soprattutto la compagna e i due figli di soli 11 e 15 anni.