Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo di 73 anni è stato soccorso nel pomeriggio di ieri venerdì 12 luglio dopo essere precipitato col parapendio: l'incidente è avvenuto a Gandino, in località Cirano, in provincia di Bergamo. L'uomo che si stava esercitando col parapendio ha dovuto affrontare l'improvviso arrivo di un temporale e così ha provato immediatamente ad atterrare: ma la forte pioggia gli ha riempito le vele d'acqua che appesantite hanno così perso quota. Il settantatreenne a questo punto ha perso il controllo del parapendio ed è precipitato per fortuna a pochi metri dal suolo: sul posto sono giunti immediatamente i soccorritori del 118 della Croce vede di Colzate, allertati da alcuni testimoni che hanno assistito alla scena. Poco dopo è accorso anche un elicottero con personale medico a bordo che lo ha così trasportato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove è giunto in codice giallo. Secondo le prime informazioni avrebbe riportato diversi traumi e alcune fratture ma non sarebbe in pericolo di vita.

A Vendrogno, 31enne precipita col parapendio e muore

Solo lo scorso 23 giugno a Vendrogno, nel Lecchese, sul monte Muggio, un uomo di 31 anni è morto poco dopo essersi lanciato col parapendio: l'uomo, toscano e residente ad Arezzo, ha effettuato uno dei tanti voli che era solito fare da appassionato dello sport ma qualcosa è andato storto. Mentre cercava di prendere quota la vela si è improvvisamente chiusa, forse per un passaggio troppo vicino alla montagna o per una corrente sbagliata. E così il 31enne è precipitato nel vuoto schiantandosi dopo un volo di quasi 40 metri. Purtroppo per lui non c'è stato nulla da fare.