Giulio Gallera, assessore al welfare di Regione Lombardia
in foto: Giulio Gallera, assessore al welfare di Regione Lombardia

Bufera sull'assessore alla sanità della Lombardia Giulio Gallera che, nel corso dell'abituale aggiornamento sull'epidemia da Coronavirus, ha dato una spiegazione tutta sua del valore di Rt, l'indice di contagio del virus, ora stabile sullo 0,51 in regione. "Cosa vuol dire?", ha chiesto l'assessore prima di cercare di spiegarlo, "che per infettare me bisogna trovare due persone nello stesso momento infette. Questo vuol dire che non è così semplice trovare due persone infette nello stesso momento per infettare me. Quando è a 1 vuol dire che basta che incontri una persona infetta che mi infetto anch’io".

A cosa fa riferimento realmente l'indice di contagio Rt

Purtroppo per lui, però, la spiegazione era totalmente sbagliata e le orecchie attente degli utenti social non se la sono lasciata sfuggire. Una pioggia di critiche è caduta infatti addosso al responsabile della sanità lombarda, poiché – al contrario da quanto ha dichiarato Gallera -, l'indice di contagio Rt ha un valore statistico e non può essere reso un dato di probabilità, come invece fatto proprio dall'assessore. Quando Rt è sotto il valore 1, infatti, significa che una persona positiva, in media, possa trasmettere il virus ad un'altra mezza persona. Una cosa ovviamente impossibile. Significa quindi che, in media, 10 persone positive possano passare il virus ad altre 5. Non può essere però applicata una lettura aritmetica dei dati, motivo per cui l'esempio offerto da Gallera, secondo cui "devono esserci due persone infette insieme per contagiarmi", non trova alcun fondamento con la realtà dei fatti. Gli utenti social l'hanno fatto notare, criticando aspramente il livello di conoscenza offerto dall'assessore in questa circostanza.

La risposta di Gallera: Una squallida messinscena

L'assessore ha risposto sulla sua pagina Facebook alle critiche con un lungo video dove "pseudo giornalisti" sono stati accusati di aver polemizzato sul nulla. Gallera ha scritto infatti, a margine del documento video, che ritiene una "tristezza" il fatto di essere "circondati da personaggi in cerca di un riflettore che polemizzano sul niente". L'assessore ha quindi spiegato che "Rt e R0 sono concetti scientifici che ho spiegato in modo comprensibile ai lombardi!!!", difendendosi dalle accuse di chi lo ha criticato dicendo che "dopo che tutti i lombardi hanno capito la malafede e la strumentalità delle vostre azioni politiche, delle vostre raccolte di firme, delle vostre mobilitazioni e dei vostri articoli vi siete ridotti a questo". L'assessore ha quindi chiosato dicendo che "ci sarebbe da ridere se non fosse tutto parte di una squallida messinscena".