Nel corso del suo intervento di stamattina, giovedì 14 maggio, a Palazzo Pirelli durante la presentazione del tour "Riparti Lombardia", il presidente della Regione Attilio Fontana ha lodato la sanità lombarda in quanto ha "fatto bene rispetto ad altre regioni". Il governatore della Lombardia alludeva alla drammatica situazione che la regione ha vissuto tra marzo e aprile, in piena emergenza Coronavirus.

Fontana: Coronavirus contenuto bene

Fontana ha affrontato la tematica relativa alla sanità lombarda offrendo un focus sui dati, e ricordando a tutti che "bisogna leggerli con attenzione", una cosa che, a suo dire, "in questi ultimi tempi è venuta un po' meno". Il governatore si concentra quindi sul "dato importante", quello relativo "all'indice di contagio". "Noi siamo tra le migliori regioni, al pari del Veneto e poco sotto la Valle d'Aosta – ha detto poi Fontana -. Non dobbiamo farci spaventare dai numeri, perché noi siamo dieci milioni e i numeri sono molto diversi". Il presidente della Lombardia ha quindi proseguito dichiarando che "il dato dell'indice di contagio" della regione che governa "dimostra che le scelte fatte sul contenimento del virus hanno dato risultati positivi". Fontana ricorda i momenti drammatici tra la scoperta della diffusione del contagio e i momenti di maggiore fragilità del sistema sanitario: "Siamo partiti da una situazione di gran lunga peggiore come numeri, violenza e aggressività di questo virus", ha detto il presidente, spiegando che "siamo riusciti a contenerlo talmente bene che oggi siamo tra le 3 o 4 regioni che hanno il migliore indice di diffusione del virus". Al momento, infatti, in regione l'R0 si attesta sullo "0,53, rispetto a una media nazionale che è intorno allo 0,70", ha concluso Fontana