Follia ieri notte a Cisliano, nel Milanese. Un ragazzo di 30 anni, dopo una lite con altri ragazzi per il volume della musica troppo alto, è salito sul suo suv e ha investito uno dei giovani. Il 30enne è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. Il ragazzo investito, di 21 anni, è finito all'ospedale di Magenta con una gamba fratturata. L'episodio è avvenuto nella zona industriale di Cisliano attorno alle 23.30 di ieri, secondo quanto riporta l'Azienda regionale emergenza urgenza. Il trentenne aveva chiesto a un gruppo di ragazzi che si era fermato sotto la sua abitazione di abbassare il volume della musica. I giovani avevano risposto insultandolo: il ragazzo è quindi sceso per affrontarli, ma è stato colpito da una bottigliata in faccia.

Ancora sanguinante, il trentenne è tornato a casa e ha preso le chiavi del suo suv, col quale ha consumato la sua vendetta: prima ha speronato la Golf dei ragazzi, poi ha investito il 21enne, che stava cercando di scappare a piedi. Sul posto, oltre al 188, sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Abbiategrasso, che dopo aver ricostruito l'episodio hanno arrestato il trentenne con l'accusa di tentato omicidio. Il ragazzo investito è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Magenta: le sue condizioni non sono fortunatamente gravi e il giovane è stato soccorso in codice verde per la frattura all'arto inferiore.