(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Un'ex fidanzata stalker è stata arrestata e posta ai domiciliari per aver perseguitato l'ex compagno e avergli bruciato l'auto. La vicenda è avvenuta a Quarto Oggiaro, quartiere di Milano situato a Nord-Ovest del capoluogo lombardo. Vittima un uomo che aveva avuto una relazione sentimentale con lei nel 2017, un rapporto che tuttavia era giunto al capolinea a luglio dell'anno scorso. Una decisione che la 32enne non ha preso bene. Desiderosa di averlo tutto per sé, lo perseguitava, contattandolo continuamente con messaggi e telefonate. Secondo quanto appreso la donna lo chiamava tutti i giorni, arrivando a fargli fino a 40 telefonate, minacciandolo di volersi suicidare. Minacce e insulti che sono durati mesi e che si sono intensificati nel tempo, in particolare tra i mesi di maggio e giugno, quando la donna ha aggredito l'ex compagno, perché pretendeva di entrare in casa sua e lui si era rifiutato.

Fidanzata stalker brucia l'auto all'ex

Telefonate che arrivavano anche a perseguitare l'uomo sul posto di lavoro e che oramai gli avevano reso la vita impossibile, impossibile creare nuove relazioni o andare avanti serenamente per la sua strada dopo che le loro vite si erano divise al bivio. Lei non lo ha accettato e ha continuato a perseguitarlo: il culmine è stato quando, un giorno, la donna ha dato fuoco alla sua auto. La vicenda ha scosso profondamente l'uomo già esasperato e ha costretto gli agenti della Polizia di Stato ad intervenire con una misura di custodia cautelare nei confronti della ex fidanzata stalker, che non poterà più avvicinarsi a lui.