Matteo Salvini e Beppe Sala
in foto: Matteo Salvini e Beppe Sala

Botta e risposta tra il sindaco di Milano, Beppe Sala, e il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, sulla festa per i 50 anni della Curva Nord dell'Inter ai Giardini Montanelli di Milano. Dopo che il Comune aveva negato l'autorizzazione, il leader leghista ieri ha detto: ‘Garantisco io'. Oggi Sala ha risposto così: "Prendiamo atto che, relativamente alla festa per i 50 anni della Curva Nord dell'Inter ai Giardini Montanelli, il Ministro Salvini dice che garantisce lui. Le nostre perplessità nascevano dalle prescrizioni della Pubblica Sicurezza rispetto alla chiusura parziale e al presidio dei cancelli del parco. In altre parole, fruizione limitata del parco da parte dei cittadini e personale di pubblica sicurezza da dirottare in loco. Se Salvini, attraverso il Ministero, vuol prendersi la gestione diretta dell'evento, diamo la nostra disponibilità a concedere lo spazio", ha scritto il primo cittadino milanese su Facebook.

Ieri Salvini: "Comune dia il via libera alla festa"

Ieri il ministro Salvini, contestando di fatto le perplessità del Comune di Milano in merito alla gestione della sicurezza dell'evento, aveva detto: "Il Viminale è sicuro di poter garantire la sicurezza e l'ordine pubblico: auspico che il Comune di Milano decida in tempi rapidi, confermando il via libera alla festa. Anche perché al momento non sono emersi problemi".