14 Settembre 2017
12:31

Fabrizio Corona rinuncia allo sciopero della fame in carcere

Fabrizio Corona ha rinunciato allo sciopero della fame, che aveva annunciato ieri come protesta per la decisione del giudice della Sorveglianza, che aveva negato il suo affidamento ai servizi sociali.
A cura di Enrico Tata

Fabrizio Corona non inizierà lo sciopero della fame. Dopo un colloquio con i suoi avvocati, Antonella Calcaterra e Ivano Chiesa, l'ex fotografo dei vip ha deciso di rinunciare a mettere in atto la protesta che aveva annunciato dopo la decisione del giudice della Sorveglianza di Milano, Beatrice Crosti, colpevole, secondo lui, di aver respinto la richiesta di essere affidato in prova a una comunità. Corona avrebbe cambiato idea dopo aver parlato anche con gli operatori del carcere di San Vittore, dove è detenuto, e avrebbe capito che uno sciopero della fame "non sarebbe una soluzione né funzionale, né utile e rispettosa" delle persone che si occupano di lui e degli altri detenuti. Corona, infatti, spiegano i due legali "non vuole mettere in difficoltà" i lavoratori che operano a San Vittore.

Ieri l'annuncio: "Sciopero della fame per protesta"

Il giudice aveva negato l'affidamento di Corona in prova per via della condanna per frode fiscale dell'ex paparazzo avvenuta solo tre mesi fa e per il comportamento non esemplare di Corona in occasione del precedente affidamento ai servizi sociali. Queste erano state le parole del legale di Corona a Mattino 5: "Mi hanno detto che l’istanza di scarcerazione che abbiamo presentato è prematura. Ricordo che Fabrizio è in carcere da un anno gratis e per niente. Altro che prematura. Come sta Corona? Malissimo. Fabrizio è abbattuto e arrabbiato perché questo non se l’aspettava. Mi ha detto che vuole iniziare a fare lo sciopero della fame perché questo non se l’aspettava proprio. Gli ho detto di ragionare, di non fare così ma lo conosco, ha un carattere molto forte ed è un uomo molto determinato e secondo me lo farà e quando lo farà lo farà fino alla fine perché lui dice che ora si sente un sequestrato. Ha fatto di tutto: è stato buono, è stato zitto, abbiamo fatto il processo subendo di tutto, abbiamo fatto l’istanza, si è fatto il mese d’agosto in carcere con 50 gradi e ha non ha mai detto niente….ora dicono no alla scarcerazione…è veramente tutto molto difficile da accettare".affidamento in prova ai servizi sociali: una pena alternativa al carcere che era stata revocata dopo l'arresto per gli ormai famosi 2,6 milioni di euro che gli erano stati sequestrati, ma che aveva vacillato già in precedenza, ad esempio quando Corona era stato immortalato in pose hot con la sua fidanzata Silvia Provvedi, nel maggio dello scorso anno".

Ilaria Cucchi visita Cospito in carcere:
Ilaria Cucchi visita Cospito in carcere: "Peggiora di ora in ora, ma non smetterà sciopero della fame"
29.064 di Chiara Daffini
I distributori aperti a Milano e in Lombardia durante lo sciopero dei benzinai: l'elenco completo
I distributori aperti a Milano e in Lombardia durante lo sciopero dei benzinai: l'elenco completo
Cospito, a Milano anarchici in corteo non autorizzato: cameraman colpito da un fumogeno
Cospito, a Milano anarchici in corteo non autorizzato: cameraman colpito da un fumogeno
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni