Il luogo dell’esplosione (Foto: Vigili del fuoco)
in foto: Il luogo dell’esplosione (Foto: Vigili del fuoco)

Un uomo è morto questa mattina, giovedì 11 luglio, a Gravedona ed Uniti, in provincia di Como. La vittima ha perso la vita a causa dell'esplosione di un serbatoio di gas Gpl. La tragedia è avvenuta in località Brenzio, all'interno di un'abitazione privata. La vittima, un 53enne lecchese, assieme a un'altra persona stava effettuando il rifornimento del serbatoio di Gpl della struttura dal camion cisterna quando, per cause da accertare, si è verificato lo scoppio.

Un'altra persona è rimasta ferita nell'esplosione

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco dei distaccamento di Menaggio e Dongo, i carabinieri di Menaggio e mezzi di soccorso del 118: purtroppo per il 53enne non c'era ormai niente da fare, mentre un'altra persona, il proprietario di casa, è rimasta gravemente ferita nell'esplosione. La vittima si chiamava Mauro Pigazzini, era residente a Garlate ed era dipendente dell'azienda "Butangas" di Cesana Brianza. Il ferito, di 66 anni, è stato trasportato in elicottero all'ospedale Niguarda di Milano ed è ricoverato in prognosi riservata. Sul posto sono intervenuti anche vigili del fuoco specializzati nelle fughe di gas: dovranno cercare di capire cosa sia accaduto esattamente. Sulla tragedia la procura di Como ha aperto un'inchiesta, al momento a carico di ignoti. Grosso choc in tutta la zona per la forte esplosione e le sue drammatiche conseguenze.