Ancora un incidente sul lavoro in Lombardia, questa volta nel Milanese, a Cuggiono, dove un operaio di 40 anni ha subìto l'amputazione di due dita dopo che la sua mano è rimasta schiacciata da un macchinario. L'uomo trasportato d'urgenza all'ospedale di Legnano è stato affidato immediatamente alle cure del personal medico che però non ha potuto fare altro che constatare la gravità delle ferite riportate. Sul luogo dell'incidente sono accorsi anche gli agenti della polizia locale di Cuggiono e i tecnici dell'Ats, l'Azienda di Tutela della Salute, per ricostruire la dinamica dell'incidente e capire cosa abbia provocato il grave ferimento dell'operaio: l'allarme è scattato intorno alle 14.30 quando è stato richiesto l'intervento del 118. Sul posto, via De Agostini, sede della Metal Press, sono giunte un'ambulanza e un'auto medica.

Fratturate le altre dita della mano incastrata in un macchinario

Il personale medico ha prestato le prime cure a un uomo di 40 anni, originario dell'Est Europa, operaio dell'azienda, rimasto gravemente ferito alla mano, schiacciata da un macchinario. Caricato a bordo del mezzo di soccorso è stato trasportato in codice giallo all'ospedale di Legnano: secondo quanto si apprende l'uomo avrebbe subìto l'amputazione di un dito e l'amputazione parziale di un secondo dito mentre le altre tre dita rimaste schiacciate avrebbero riportato delle fratture. Ora toccherà ai tecnici capire cosa sia accaduto e cosa abbia provocato il grave ferimento dell'uomo.