Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Un uomo di 35 anni è accusato di aver diffuso alcune fotografie sessualmente esplicite di una donna che lui riteneva la sua ex fidanzata. In realtà, hanno ricostruito i carabinieri, l'uomo non l'aveva mai conosciuta dal vivo, ma aveva intrattenuto con lei una relazione esclusivamente virtuale. I carabinieri hanno denunciato il 35enne, un impiegato di Lodi, celibe. Stando a quanto si apprende, è stata proprio la vittima a scoprire quanto stava accadendo a sua insaputa. Ha visto alcune fotografie che la ritraevano nuda e in atteggiamenti espliciti su alcuni social network e così ha deciso di raccontare tutto ai militari vincendo il comprensibile imbarazzo. Per loro è stato facile inchiodare l'uomo alle sue responsabilità, grazie soprattutto all'analisi degli indirizzi ip, che hanno permesso di risalire al computer da lui utilizzato.

Con lui solo una relazione virtuale: "Non l'ho mai conosciuto dal vivo"

La vittima non ha mai conosciuto quell'uomo, ignorava anche che lui risiedesse nella sua stessa provincia. Con lui ha avuto solo alcune conversazioni online e niente più. Non è mai stata insieme a lui e né, tra l'altro, può considerarsi sua ex. I carabinieri hanno perquisito la casa del 35enne, hanno sequestrato lo smartphone utilizzato per diffondere le foto della donna e ora il dispositivo verrà analizzato attentamente per capire se si tratta del primo episodio del genere o se in passato l'uomo abbia già messo in atto comportamenti del genere con altre donne. Il responsabile, come detto, è stato denunciato a piede libero.