Barricato in casa con i suoi due figli di 12 e 13 anni ha chiamato la moglie minacciando di farsi saltare in aria: "Ho aperto il gas, adesso ammazzo tutti", le avrebbe urlato al telefono. L'uomo, un 45enne di nazionalità romena, ha poi aperto i rubinetti del gas fino a rendere saturo l'ambiente. Siamo a Desio, in provincia di Monza: i carabinieri ricevono la telefonata allarmata della moglie dell'uomo che avverte di quanto sta accadendo. I militari si recano immediatamente in via Matteotti dove, una volta entrati grazie all'aiuto della figlia dell'uomo che ha aperto la porta senza farsi notare, trovano il 45enne armato di accendino pronto a far saltare tutto in aria. L'appartamento era pieno di metano e l'aria era praticamente irrespirabile.

I carabinieri riescono a intervenire braccando e arrestando l'uomo, e facendo arieggiare la casa. Fortunatamente i due figli non hanno riportato ferite e sono stati soccorsi dai militari: uno di loro si è rifugiato nella propria camera ed è stato trovato in lacrime e sotto shock dai carabinieri. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e portato nel carcere di Monza. Secondo quanto raccontato dal 45enne, era stata l'imminente separazione con la moglie a scatenare la rabbia e gli istinti suicidi/omicidi. Il 45enne e' stato arrestato per tentato omicidio e portato in carcere a Monza.