Foto da Facebook
in foto: Foto da Facebook

Chi voleva emozioni forti la notte di Halloween e aveva in programma di partecipare a ‘Dentro l'Abisso', l'escape room di via Medici del Vascello a Rogoredo, dovrà rinunciare all'esperienza. La Procura di Milano ha disposto il sequestro di alcuni piani dell'edificio in cui si sarebbe dovuto tenere il gioco per ‘violazione delle norme antinfortunistiche'. Insomma, giocare nel palazzo abbandonato non sarebbe stato affatto sicuro: nei due piani sequestrati e che dovevano essere utilizzati da ‘Dentro l'Abisso', mancava l'energia elettrica, le uscite di sicurezza erano oscurate e non c'erano telecamere di controllo. Le responsabilità degli organizzatori sono al vaglio degli inquirenti. L'evento, che aveva registrato il tutto esaurito, è stato annullato dalla polizia proprio mentre stava per cominciare. A dare il via alle operazioni di controllo sarebbe stato un partecipante che ha inviato una lettera ai Vigili del Fuoco chiedendo di controllare l'edificio. E, dal controllo effettuato nella sera dell'evento, non sarebbe risultato a norma. ‘Dentro l'Abisso' è un survival horror vietato ai minori di 18 anni, che consiste nell'avere a che fare con mostri di ogni tipo – vampiri, zombie, streghe, ecc… – dai quali bisogna provare a scappare senza farsi rapire. Amato da moltissime persone, registrava ogni volta il tutto esaurito.

"Dalle prime indagini effettuate la sera stessa risulta che tutte le ricevute fiscali erano state regolarmente emesse, lo staff era provvisto di regolare contratto… non abbiamo mai evaso il fisco, abbiamo sempre pagato regolarmente il nostro staff versando loro i contributi; ci preoccupiamo della sicurezza e facciamo di tutto per offrire ai nostri clienti esperienze che ci auguriamo siano indimenticabili". Queste le parole degli organizzatori diffuse tramite comunicati stampa. "Ma nonostante tutto questo, anche se abbiamo predisposto le misure di sicurezza come indicato dallo specialista che collabora con il comune di Milano, ci hanno sospeso tutte le date dell'evento. I rimborsi sono una nostra priorità, ma i soldi dell’evento sono stati sequestrati e purtroppo non possiamo fare altro che aspettare. Ci sono stati rilasciati molti verbali, ma non riusciamo ancora a rispondere ad una domanda: solo in quel comparto su 4 palazzi di 6 piani, in cui si tengono regolarmente rave party ed eventi della durata di più giorni, dove la gente addirittura dorme lì, gli unici locali dichiarati fuori legge sono i nostri 2 piani?