Il caffè aumenta di dieci centesimi e lui tenta di accoltellare il barista. È l'assurda vicenda accaduta qualche giorno fa a Darfo Boario Terme, in provincia di Brescia, e raccontata da diversi media locali, in un'attività commerciale gremita di clienti rimasti sbigottiti dalla scena che stavano vivendo. Un uomo di 52 anni avrebbe minacciato il barman con un coltello in mano rincorrendolo per tutto il locale dopo una discussione accesasi, a quanto pare, in seguito all'aumento del prezzo della bevanda calda servita al cliente. Sul posto si sono precipitate quattro pattuglie dei carabinieri che hanno tentato di fermare il 52enne con le buone prima di dover estrarre lo spray urticante. L'uomo è stato arrestato.

L'aggressore contenuto a fatica anche dai carabinieri

L'episodio ha del surreale: il 52enne non ci ha pensato due volte e una volta armatosi di coltello ha iniziato a seguire il barista. Fortunatamente per l'aggredito, però, sono intervenuti i militari dell'Arma che hanno fermato l'uomo con non poca fatica e ricorrendo all'uso dello spray urticante, considerando che nemmeno alla vista dei carabinieri l'uomo abbia accennato un pentimento o una rinuncia alla sua azione. Intanto, gli altri clienti presenti nel bar vivevano con terrore e smarrimento la scena. La tentata aggressione parrebbe quindi essere stata scatenata dall'aumento del costo del caffè di pochi centesimi. Ora l'uomo è in carcere dopo essere stato arrestato per violenza e lesioni a pubblico ufficiale.