Su 188 posti disponibili ne è stato occupato solo uno. Skirmantas Strimaitis è il fortunato viaggiatore di un volo Ryanair durato due ore dalla Lituania all'aeroporto di Bergamo Orio al Serio che ha potuto volare da solo, senza il disturbo degli altri passeggeri e coccolato dal personale di cabina e di equipaggio. Dopo aver condiviso una foto che lo ritraeva in aereo, sorridente e soprattutto solitario, la sua storia è finita sulla stampa internazionale. "Quando ho scoperto di essere il solo passeggero a bordo, ho provato una sensazione strana, ma piacevole – ha raccontato a La Repubblica Strimaitis -. Di sicuro è stata un'esperienza irripetibile. Il miglior volo di sempre".

L'uomo è partito da Vilnius lo scorso 16 marzo per trascorrere qualche giorno di vacanza di Italia ed è già rientrato in Lituania, dove poi il 2 aprile ha condiviso la  foto del suo volo di andata vuoto, diventando una vera e propria celebrità. La ragione del viaggio in solitaria è stata spiegata dall'agenzia di viaggi lituana Novaturas, che aveva prenotato un volo charter da Orio al Serio a Vilnius per riportare in patria un gruppo di turisti in viaggio in Italia. Per fare in modo che il volo di ritorno non partisse vuoto, aveva messo in vendita dei biglietti di sola andata dalla Lituania all'Italia ma solo Skirmantas Strimaitis ne ha acquistato uno. Con lui, gli unici a bordo, erano due piloti e cinque membri dell’equipaggio.

Non è, tuttavia, la prima volta che si verifica un episodio simile. A luglio dello scorso anno, un ragazzo di 28 anni Saad Jilani è stato l'unico passeggero di di un volo da Corfù, in Grecia, a Birmingham, in Inghilterra. Ha poi condiviso la sua storia sui social elogiando la compagnia aerea Jet2Airways sottolineando come loro fossero "molto contenti di avergli regalato quella esperienza più unica che rara durante il viaggio di ritorno dal matrimonio di un suo caro amico in Grecia.