È stato ritrovato questo pomeriggio intorno alle 15 il corpo senza vita di Vincenzo Locatelli, l'escursionista disperso da ieri a Croveo, nel Verbano: l'uomo, 75 anni e residente a Concorezzo, in provincia di Monza, era uscito nel pomeriggio per compiere un'escursione nei dintorni della frazione Osso ma non aveva fatto più ritorno a casa. È intorno alle 20, quando la moglie non l'ha visto rincasare, che ha fatto scartare l'allarme chiedendo l'intervento dei carabinieri. Sul posto sono giunti immediatamente i tecnici del soccorso alpino piemontese e della Guardia di Finanza, i Vigili del fuoco e la polizia provinciale che hanno dato il via alle ricerche in tutta la zona, ricerche che sono andate avanti anche durante la notte grazie all'aiuto dell'unità cinofila molecolare. I soccorritori hanno così percorso tutti i sentieri principali che gli escursionisti sono soliti compiere senza però riuscire a trovare l'uomo.

Escursionista disperso ritrovato morto: il suo corpo nei pressi di un torrente

Il triste epilogo è giunto questo pomeriggio quando lungo un torrente, a valle di Croveo, è stato individuato un cadavere che è stato poi riconosciuto come appartenente al 75enne. L'uomo era solito frequentare la zona e anche quest'anno l'aveva scelta come meta di una breve vacanza estiva: era arrivato solo la scorsa domenica al campeggio del comune del Monzese in compagnia della moglie. Una vacanza conclusasi con il terribile incidente. Ora la salma è stata ricondotta a valle dalle squadre a terra per le operazioni di Polizia Giudiziaria, mentre si cerca di capire cosa abbia potuto provocare la morte dell'uomo: se sia stata la caduta di una quindicina di metri oppure se l'uomo sia precipitato a causa di un malore risultato fatale.