Una pantera si aggira libera nei boschi di Cremona. L'allarme è scattato nella giornata di domenica 11 agosto dopo la segnalazione di un militare che ha chiamato i carabinieri dicendo di essersi imbattuto nel felino mentre mentre andava sui sentieri in mountain bike.

Cremona, il mistero della pantera avvistata nei boschi da un militare

La notizia può sembrare incredibile e al momento non sono state trovate tracce dell'animale, ma il militare non ha dubbi: "Era più grande di una bici e di un cane, nera e lucida", ha riferito Giuseppe Ferraro, 41 anni, in servizio al decimo reggimento del genio guastatori. L'avvistamento sarebbe avvenuto domenica mattina lungo il sentiero ciclabile molto frequentato da ciclisti ed escursionisti che da Cremona porta a Gerre de’ Caprioli e poi a Stagno Lombardo.

Pantera nei boschi di Cremona: Era nera e lucida,  ho avuto paura

"Stavo arrivando a venti all'ora in mountain bike, non ho avuto modo di prendere il cellulare e fare qualche video per documentare l'evento. Ha attraversato il sentiero. Penso che fosse una pantera perché superava le dimensioni della mia bici e quelle di un cane di media taglia, era nera e lucida con una lunga coda. Ho avuto paura e ho cercato di uscire subito dal percorso e dare l'allarme", ha raccontato il militare.

Avviate le ricerche: nessuna traccia dell'animale

I carabinieri si sono subito attivati e hanno avviato le ricerche nella zona senza però trovare traccia alcuna della pantera. Dell'animale non ci sono immagini, visto che il militare che afferma di averla vista non l'ha fotografata.