Una truffa dai numeri imponenti: migliaia di clienti raggirati e proventi illeciti per 1,5 milioni di euro. È quella scoperta dai militari del comando provinciale della guardia di finanza di Cremona che questa mattina hanno arrestato quattro persone con le accuse di associazione a delinquere finalizzata alle truffe online, frode fiscale e riciclaggio. All'operazione hanno partecipato oltre 150 finanzieri in diverse province italiane, non solo lombarde: Torino, Brescia, Milano, Piacenza, Genova, Mantova, Parma e Verona. Le indagini, coordinate dalla procura di Cremona e condotte dal Nucleo di polizia economico-finanzaria, hanno consentito di disarticolare l'organizzazione criminale che, attraverso siti di vendite online, avrebbe truffato migliaia di clienti totalmente ignari. Nel corso dell'operazione, denominata "Doppio click", sono stati sequestrati beni per un valore di circa 1,5 milioni di euro, riconducibili agli indagati. Ulteriori particolari sulla truffa saranno resi noti dalla guardia di finanza di Cremona nel corso di una conferenza stampa che si terrà in mattinata.