751 CONDIVISIONI
Covid 19
10 Luglio 2020
16:40

Cremona, da 2 a 11 pazienti Covid ricoverati in meno di una settimana: uno in condizioni serie

All’ospedale di Cremona, in meno di una settimana, i ricoveri di pazienti affetti da Covid sono passati da 2 a 11. Uno solo dei quali presenta condizioni molto serie. Nessuno dei nuovi ricoverati, comunque, è o è passato dalla terapia intensiva, ormai Covid free da oltre un mese. Il direttore sanitario del nosocomio, Rosario Canino, ha dichiarato che il Coronavirus è “una bestiaccia che fa quello che le pare e piace”.
A cura di Filippo M. Capra
751 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

C'è stato un nuovo, seppur lieve, incremento di ricoveri da Coronavirus all'ospedale di Cremona. Negli ultimi sei giorni, infatti, il nosocomio della città è passato da 2 a 11 pazienti Covid che necessitano di cure, tutti provenienti dalla zona di Viadana. Due di loro sono ricoverati in Pneumologia, mentre i restanti sono nel reparto di Malattie Infettive. In generale le loro condizioni sono buone, ma uno dei pazienti presenza un quadro clinico molto serio per cui i medici si sarebbero detti preoccupati. Nessuno degli undici, comunque, è ricoverato in terapia intensiva, ormai free covid da oltre un mese.

Il direttore sanitario dell'ospedale di Cremona: Questa bestiaccia fa quello che le pare e piace

E a proposito del nuovo lieve aumento di ricoverati positivi al virus cinese, il direttore sanitario dell'ospedale di Cremona Rosario Canino che, tra l'altro, abita proprio a Viadana, ha dichiarato all'HuffPost che si sta procedendo con "i tamponi ai residenti nelle strade in cui erano stati geolocalizzati i positivi". "Bisogna aspettare l’esito dei test", ha poi aggiunto il dottor Canino, per comprendere come sta veramente la situazione, che, tuttavia, "non si può dire sia sotto controllo". Questo perché, spiega il direttore sanitario del nosocomio cremonese, "questa bestiaccia fa quello che le pare e piace e perché si nota in giro un calo dell’attenzione sulle regole per prevenire il contagio, tanta gente è convinta che il virus non ci sia più". Ad ogni modo, per il momento, i nuovi ricoveri non presentano situazioni cliniche gravi. Molti altri nuovi positivi, invece, risultano asintomatici o paucisintomatici.

751 CONDIVISIONI
32424 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni