Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Le ha versato oltre 600mila euro per, in cambio, la promessa di poter conquistare l'amato. Per questo una cartomante è ora accusata di circonvenzione di incapace. È questa la vicenda che giunge da Crema, in provincia di Cremona, dove una donna è stata raggirata da una sedicente maga, la cosiddetta Maga Valery, che le ha promesso di poterle risolvere tutti i problemi sentimentali. Tutto è iniziato nel 2011 quando la donna, innamorata del figlio del suo capo, un uomo però già sposato, si è rivolta alla cartomante, che lavorava con uno studio a Milano e un altro a Crema. È così che è iniziato il calvario dell'impiegata che in soli due anni ha gettato via i risparmi di una vita versando migliaia e migliaia di euro alla donna con le motivazioni più disparate, per comprare amuleti, unguenti o profumi magici.

La donna avrebbe rubato ai genitori e all'azienda oltre 400mila euro

Migliaia di euro per un planetario degli incensi magici, o una candela "a forma fallica" così da far avvicinare l'innamorato. In un'occasione la donna avrebbe comprato per cinquecento euro un "limone magico" da mettere in pentola, cuocere e bruciare "perché così si allontanavano le negatività". In due anni, dal 2011 al 2013, l'impiegata avrebbe così versato tutti i suoi risparmi accumulati in 20 anni di lavoro come contabile. Una volta terminata la propria disponibilità avrebbe poi rubato i soldi prima ai genitori, svuotando loro i conti correnti, e poi all'azienda per la quale lavorava, portando via tutto oltre 400mila euro. Ora la cartomante è accusata di circonvenzione di incapace e il prossimo 6 novembre si terrà una nuova udienza del processo.