L’incidente lungo la Melotta
in foto: L’incidente lungo la Melotta

Stava rientrando a casa al termine di un turno di lavoro quando a bordo della sua auto è finito aldilà della roggia lungo la provinciale Melotta nel Cremasco: il giovane alla guida, un 19enne di Sergnano, è stato soccorso in eliambulanza e si trova ora ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Il drammatico schianto è avvenuto nella mattinata di ieri sabato 9 novembre: a dare l'allarme è stata una coppia di coniugi che stava percorrendo lo stesso tratto di strada e ha assistito all'incidente.

Sul posto sono giunti immediatamente i soccorritori del 118 con un'ambulanza e un'automedica, coadiuvati da un elisoccorso sopraggiunto dopo che le condizioni del giovane alla guida sono risultate piuttosto gravi. Il 19enne è stato così estratto dalle lamiere della propria auto e caricato a bordo dell'eliambulanza è stato trasportato in codice rosso al Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove è giunto in codice rosso. Stando a quanto si apprende si trova ora ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale. Sul luogo dell'incidente avvenuto nel territorio di Casaletto di Sopra sono giunte anche le forze dell'ordine per i rilievi di rito.

Secondo una prima ricostruzione, fornita anche grazie alla testimonianza della coppia che per prima è intervenuta chiedendo l'aiuto dei soccorritori, il giovane stava percorrendo la Melotta a bordo della sua Chevrolet Evo quando "a un certo punto l'auto ha sbandato, ha attraversato la carreggiata e poi, improvvisamente è torna a destra, ha infilato il guardrail ed è volata al di là della roggia, restando in bilico sulla sponda", raccontano i testimoni. Quando i pompieri sono arrivati sul posto i hanno dovuto ancorare l’auto per evitare che scivolasse nella roggia, operazioni lunghe quelle del recupero durante le quali però il 19enne non ha mai perso conoscenza. Quel tratto di strada è spesso teatro di incidenti, anche mortali.