Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Da domani, mercoledì 25 marzo, Trenord ridurrà ulteriormente le corse dei treni regionali in Lombardia. Lo ha annunciato la società che gestisce il trasporto ferroviario regionale a seguito delle misure di contenimento dell'emergenza da Coronavirus introdotte dal governo e dalla Regione, che ormai autorizzano gli spostamenti solo per comprovate esigenze lavorative o di salute. Complice anche l'ultima stretta sulle attività produttive non essenziali, che sono state chiuse dal governo, Trenord ha comunicato che l'utenza si è ridotta del 90 per cento rispetto al periodo pre-emergenza. Di conseguenza verrà tagliato il 58 per cento delle corse: in Lombardia resteranno dunque operativi circa 1000 treni al giorno, pari al 42 per cento delle corse previste dall’orario regolare.

Quali linee saranno interessate dalla riduzione

La rimodulazione del servizio interesserà, nei giorni feriali, alcune direttrici e linee del passante ferroviario:

  • Asso-Seveso-Milano Cadorna;
  • Como Lago-Saronno-Milano Cadorna;
  • Laveno-Varese-Milano Cadorna;
  • Malpensa Milano Centrale;
  • Mariano/Camnago-Seveso-Milano;
  • Novara Nord- Milano Cadorna;
  • S1 Saronno-Lodi;
  • S5 Treviglio-Varese;
  • S6 Novara- Treviglio;
  • S8 Lecco-Milano;
  • S11 Chiasso-Como- Milano;
  • S13 Pavia-Milano Bovisa.

Su queste direttrici passerà un treno ogni ora, a parte in alcune fasce orarie in cui sarà effettuato un treno ogni mezz'ora. Tutti i dettagli sulle variazioni si potranno consultare sul sito o sull'app aziendale. Per viaggiare sui treni bisognerà naturalmente munirsi dell'autocertificazione prevista dall'ultimo decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 22 marzo e dell'ordinanza del governo del 20 marzo, compilata come previsto dalla normativa.