2.061 CONDIVISIONI
9 Marzo 2020
16:50

Coronavirus, rivolta nel carcere di San Vittore: all’esterno cariche della polizia contro anarchici

Scontri tra polizia e anarchici all’esterno del carcere di San Vittore a Milano: da alcune ore, nella struttura penitenziaria, è in corso la protesta di numerosi detenuti che dopo aver devastato alcune sezioni del carcere sono saliti sul tetto. I detenuti chiedono l’indulto e protestano contro le misure previste dal decreto per l’emergenza coronavirus che limitano le visite dei parenti.
A cura di Chiara Ammendola
2.061 CONDIVISIONI

Momenti di tensione all'esterno del carcere di San Vittore a Milano dove da alcune ore, nella struttura, è in corso la protesta di numerosi detenuti: agenti di polizia in tenuta anti sommossa si sono scontrati con alcuni presenti all'esterno della casa circondariale. Anarchici e antagonisti perlopiù, secondo quanto appreso da Fanapage.it, tra questi però erano presenti anche dei parenti dei detenuti. Diverse le persone rimaste ferite negli scontri: sul posto sono intervenute diverse ambulanze del 118 per medicare i feriti.

Rivolta nel carcere di San Vittore: detenuti sul tetto

Intanto continuano le proteste all'interno del carcere: i detenuti sono saliti sul tetto della casa circondariale chiedendo l'indulto e maggiori garanzie sanitarie in merito all'emergenza coronavirus. In molti temono infatti un vero e proprio contagio di massa qualora non dovessero essere presi provvedimenti urgenti. Ed è proprio invece a causa dei provvedimenti contenuti nel decreto del Presidente del Consiglio approvato nella notte tra sabato e domenica che sono iniziate ieri proteste nelle carceri di tutta Italia: secondo quanto deciso dal Governo infatti saranno limitate, in via temporanea e a causa dell'epidemia di coronavirus, le visite dei parenti ai detenuti.

Secondo quanto appreso da Fanpage.it le prime avvisaglie sarebbero arrivate già ieri dopo che diversi detenuti avrebbero prima rifiutato le terapie e poi rovesciato le forniture dell'infermeria. I sindacati di polizia riferiscono di "devastazioni" all'interno del carcere di San Vittore: gli armadietti sarebbero infatti stati aperti e il contenuto portato via. Secondo quanto si apprende alcune sezioni della casa circondariale risultano inagibili: inoltre sarebbero stati distrutti ambulatori, suppellettili, telecamere e altri arredi: si prospetta il problema del trasferimento di almeno una parte dei detenuti.

(Ha collaborato Salvatore Garzillo)

2.061 CONDIVISIONI
Il centro massaggi che offre sesso a pagamento: 10mila euro di multa alla titolare
Il centro massaggi che offre sesso a pagamento: 10mila euro di multa alla titolare
Sequestrate armi da fuoco durante la perquisizione a carico dei leader No vax dei 'Guerrieri ViVi'
Sequestrate armi da fuoco durante la perquisizione a carico dei leader No vax dei 'Guerrieri ViVi'
167 di MatSpa
Caso Cospito, il viceministro della Giustizia Sisto se ne lava le mani:
Caso Cospito, il viceministro della Giustizia Sisto se ne lava le mani: "Non spetta a noi intervenire"
235.314 di Marco Billeci
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni