Un treno della linea S5 a Parabiago questa mattina (Foto: Comitato pendolari Gallarate–Milano)
in foto: Un treno della linea S5 a Parabiago questa mattina (Foto: Comitato pendolari Gallarate–Milano)

La paura del coronavirus, la chiusura delle scuole e università, la decisione di molte aziende di fare lavorare da casa i propri dipendenti hanno svuotato i treni in Lombardia. Trenord nella giornata di oggi, lunedì 24 febbraio, ha rilevato un’affluenza pari al 60 per cento in meno di quella ordinaria, che conta ogni giorno oltre 820mila viaggiatori.

Effetto Trenord: Meno 60 per cento passeggeri, modifiche alla circolazione

L'emergenza e le misure imposte per contenere il focolaio del virus hanno provocato questa sensibile diminuzione dei pendolari. Per questo, e per favorire le operazioni di sanificazione dei convogli, secondo quanto stabilito dalle autorità sanitarie regionali, da martedì 25 febbraio il servizio di Trenord sarà rimodulato. Tutte le informazioni sui provvedimenti sono disponibili nelle pagine di ogni direttrice sul sito trenord.it e sull’App Trenord.

Effetto coronavirus: passeggeri Trenord meno 60 per cento

L'azienda ha reso noto che le corse della linea S2 Milano Rogoredo-Passante-Mariano Comense non saranno effettuate. I viaggiatori utilizzano i treni della linea S4. Annullate anche le corse della linea S12 Melegnano-Milano Bovisa non saranno effettuate. Il servizio della linea S3 Saronno-Milano Bovisa-Milano Cadorna sarà sospeso dalle ore 9 alle ore 22. I viaggiatori utilizzano i treni della linea S1.

Le linee che subiranno modifiche

Subiranno modifiche con la riduzione di alcune corse anche le linee S9 Saronno-Seregno-Albairate; Milano Cadorna-Novara Nord; Milano Cadorna-Varese-Laveno; Milano Cadorna-Como Lago; S4 Milano Cadorna-Camnago. 

Su rete Rfi subiranno modifiche – con la riduzione di alcune corse – le seguenti linee: Milano-Bergamo via Treviglio; Milano-Sondrio-Tirano; Milano-Brescia-Verona; Milano-Mortara-Alessandria; S11 Milano-Como San Giovanni; Milano-Cremona via Treviglio; Cremona-Mantova; Cremona-Brescia; S5 Varese-Milano-Treviglio.

Restano chiuse le stazioni nella zona rossa

In adempimento di quanto previsto dall’ordinanza regionale, prosegue la sospensione delle fermate di Codogno, Maleo, Casalpusterlengo. I treni della linea Milano-Piacenza non effettuano fermata a Codogno e Casalpusterlengo; i treni della Mantova-Cremona-Milano non fermano a Codogno. Sulle linee Pavia-Codogno e Cremona-Codogno il servizio è parzialmente sospeso. È inoltre sospesa l’attività di biglietteria presso le stazioni di Codogno e Casalpusterlengo.