(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Si è realizzata sull'asse Cina-Germania-Lombardia un'importante operazione di solidarietà che aiuterà la regione italiana più colpita dal Coronavirus ad affrontare l'emergenza. Grazie alla generosità di tre mecenati cinesi e all'impegno organizzativo dell'Ambasciata italiana a Berlino, del Consolato generale italiano e delle istituzioni tedesche oltre 1500 tute mediche sono arrivate in Lombardia, proprio dalla Germania. A comunicare la notizia è stata l'Ambasciata italiana in una nota, spiegando che la fornitura si è potuta realizzare grazie al contributo determinante del parlamentare tedesco Marian Wendt, che ha facilitato i contatti con le istituzioni tedesche.

La catena di solidarietà internazionale è partita dalla Cina

Tutto è però partito da Manuela Lietti, curatrice di arte contemporanea residente a Pechino: assieme al marito Luan Xiao ha attivato una catena di solidarietà internazionale rendendo possibile l’acquisto in Europa delle oltre 1.500 tute, acquisto finanziato da tre importanti mecenati cinesi: Liu Gang, Zhang Meng (in rappresentanza del JiangDou Team) e Bian Jiang (in rappresentanza del 99 Bbi Charity Group). Nell'importante operazione di solidarietà è stato importante anche il ruolo di interfaccia svolto da un collettivo che riunisce artisti italiani e tedeschi, Paeninsula. "L’Ambasciata esprime la sua profonda gratitudine ai mecenati in Cina – si legge nella nota – a tutti i componenti del ‘Sistema Italia' in Germania, fra cui Air Dolomiti, che sta mettendo a disposizione gratuitamente i suoi aerei, Generali Deutschland, che ha organizzato la logistica interna, e alla Camera di Commercio italiana a Monaco di Baviera e Stoccarda per il ruolo essenziale che sta svolgendo in queste ore nella ricerca di materiale medico da destinare all’emergenza Coronavirus in Italia".