Il coronavirus non risparmia medici, infermieri e personale sanitario in prima linea nella lotta. In Lombardia sono 691 gli operatori sanitari contagiati negli ospedali pubblici e privati. Lavoratori che mettono a repentaglio la propria salute e quella delle loro famiglie, spesso senza aver mai fatto il test. Per questo i sindacati Cisl Fp, Uilfpl e Uilpa hanno chiesto di estendere il tampone a tutti i professionisti che lavorano nelle strutture ospedaliere  e negli altri luoghi dove sono ricoverati i pazienti covid.

I sindacati: Fare il tampone a tutto il personale sanitario

"Estendere i tamponi a chi, in ragione della sua professione, rischia di più di essere contagiato dal covid-19", è la richiesta dei sindacati. I medici, gli infermieri, i tecnici, gli operatori socio sanitari e gli altri lavoratori e lavoratrici delle strutture ospedaliere pubbliche e private, delle aziende di servizi alla persona e delle residenza sanitarie assistenziali, inclusi i dipendenti delle cooperative sociali, "sono particolarmente esposti" e per questo "i tamponi vanno estesi in primis a loro, per isolare anche i positivi asintomatici, per proteggere le persone".

Sono già 691 gli operatori sanitari positivi al coronavirus

"Abbiamo chiesto a Regione Lombardia di implementare, come già fatto in altre regioni, il piano sanitario di contrasto alla diffusione del covid-19, estendendo l’esecuzione dei tamponi con lo scopo primario di isolare anche i positivi asintomatici. In Lombardia, sono già 691 le operatrici e gli operatori sanitari positivi al Coronavirus tra medici, infermieri e tecnici. Il numero di contagiati cresce e crescerà se non si adotta una profilassi specifica, a partire da queste lavoratrici e lavoratori in prima linea", scrivono i sindacati chiedendo che venga interrotta ogni catena di trasmissione del virus individuando tutti i possibili casi sospetti e probabili e intervenendo anche con l’isolamento domiciliare e la quarantena.

tot. contagiati 105.792
31 marzo 2.107
tot. guariti 15.729
31 marzo 1.109
tot. deceduti 12.428
31 marzo 837