La Giunta regionale della Lombardia ha approvato una delibera nella quale stabilisce una proroga del pagamento del bollo auto dell'Irap, la tassa che riguarda le imprese, al 30 giugno 2020, senza applicazione di sanzioni ed interessi. "Il provvedimento – spiega l'assessore Caparini autore della proposta insieme con il presidente Attilio Fontana – riguarda gli adempimenti tributari e i termini dei versamenti che scadono nel periodo compreso tra l'8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 per chi ha il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa in Lombardia, limitatamente all'IRAP, addizionale regionale IRPEF, Bollo Auto, Ecotassa e Tassa sulle Concessioni (tributi regionali non amministrati in Convenzione con l'Agenzia delle Entrate).

"Gli adempimenti e i versamenti sospesi, potranno essere regolarizzati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un'unica soluzione entro il 30 giugno 2020 – ha spiegato l'assessore – non é previsto il rimborso di quanto eventualmente già versato". "In caso l'emergenza si protrarrà – continua Caparini – prenderemo nuovi provvedimenti di proroga. La delibera approvata in Giunta inoltre sospende il pagamento dei tributi fino al 31 maggio mettendo al riparo dalla decadenza della eventuale rateizzazione degli importi dovuti".

Intanto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera ha reso noto il bilancio aggiornato dei contagi da coronavirus in Lombardia di oggi, martedì 24 marzo: sono 30.703 i casi positivi con un aumento dei contagi rispetto a ieri di 1.942, mentre sono 9.711 i ricoverati in ospedale (ieri erano 9.266, quindi 445 più di ieri). I pazienti in terapia intensiva sono 1.194 (ieri il dato era di 1.183). Il totale dei dimessi sale a 6.657. Non si arresta purtroppo anche il numero dei morti, arrivato a 4.178 contro i 3.776 di ieri. I decessi in un solo giorno sono stati 402.