La guardia di finanza sequestra oggettistica natalizia a Paderno Dugnano
in foto: La guardia di finanza sequestra oggettistica natalizia a Paderno Dugnano

A Cormano la guardia di finanza ha sequestrato circa tre milioni e mezzo di articoli di oggettistica natalizia che non rispettava le indicazioni minime di sicurezza e non riportava la consueta marcatura "Ce", marchio di garanzia. I finanzieri del comune in provincia di Milano hanno avuto un primo sospetto di azioni illegali a causa di un continuo viavai di mezzi pesanti e persone nei pressi di un deposito nella zona industriale di Cormano, scoprendo un centro illegale di conservazione delle merci non regolare che dovrebbe essere proprietà di un cittadino cinese, attivo anche sul suolo milanese con un punto vendita di un'azienda.

La merce sequestrata

All'interno del capannone la guardia di finanza ha trovato diversi scatoloni pieni di oggettistica natalizia quali giocattoli, luci e decorazioni, in procinto di essere messi sul mercato milanese: tutti risultavano non conformi alle regole del Codice del Consumo e alla normativa comunitaria, oltre a non rispettare gli standard di sicurezza regolamentati dalla legge italiana. L'operazione non è casuale ma, anzi, fa parte di uno dei tanti interventi delle Fiamme gialle, abili nel controllare l'economia del territorio e nello studiare strategie di contrasto alla contraffazione finalizzate alla tutela del made in Italy. Nei giorni scorsi l'attività della Finanza aveva portato al sequestro di oltre 300 chili di botti nel Pavese. In questo caso, considerata l'alta quantità di giocattoli destinati a bambini, l'intervento dei finanzieri è stato provvidenziale, visto che il mancato rispetto delle regole di sicurezza avrebbero potuto colpire i più piccoli.